ASSOCIAZIONE PEGASO Jr onlus

Via Sonnino,57 Cagliari

Dott.ssa Bernadette Ancilletta -  Neuropsichiatra Infantile

Dott.ssa Pina Cavolina - Psicologa

Dott.ssa Giorgia Sanna  - Pedagogista

  

L’Associazione Pegaso nasce dall’esigenza di offrire un servizio di supporto operativo rivolto ai bambini con Deficit di Attenzione e Iperattività e ai loro genitori. Nonostante questo disturbo sia molto comune nella popolazione scolastica, è tuttavia poco conosciuto non solo tra gli insegnanti ma anche tra gli stessi operatori (medici, psicologi, pedagogisti).

La proposta dell’Associazione è quella di fornire strumenti utili per la gestione delle situazioni problema  che si presentano quotidianamente nel contesto familiare, scolastico e sociale.

Tra le altre attività ci si propone di collaborare con gli insegnanti mediante corsi di formazione, attività seminariali sull’ADHD e problemi ad esso correlati.

L’Associazione oltre ad essere un servizio operativo per l’ADHD e i disturbi del comportamento si avvale di psicoterapeuti specializzati in terapie individuali e di gruppo. 

PARENT TRAINING 

L’intervento per i genitori si attua mediante un corso strutturato che ha lo scopo di favorire la comprensione delle modalità di interazione con il bambino e l’acquisizione di maggiori competenze educative e relazionali.

Il Parent Traning chiede ai genitori di diventare coterapeuti ovvero operatori a tempo pieno  che applichino adeguate tecniche psicologiche proprio in quelle situazioni in cui il bambino manifesta i comportamenti problematici.

Il corso si articola in 10 incontri a cadenza settimanale di circa 1 ora e mezza ciascuno. Il gruppo può essere costituito da un min di quattro ad un max di 12 persone (6 coppie di genitori).

I vantaggi di un intervento collettivo sono molteplici: confrontare situazione familiari diverse, vedere utilizzate nuove tecniche d’intervento, trovarsi con altri genitori e sentirsi meno isolati rispetto alle problematiche che stanno affrontando e quindi piu’ “normali” dato che alcuni comportamenti del bambino sono comuni ad altre famiglie. 

TEACHER TRAINING

Quello scolastico è un ambiente, oltre quello familiare, in cui le difficoltà caratteristiche del bambino con ADHD si manifestano in modo più evidente e con maggiore frequenza; accade quindi che questi bambini siano una costante preoccupazione per gli insegnanti, costretti a pensare sempre nuove strategie per controllare i comportamenti imprevedibili e inadeguati. Il corso per gli insegnanti mira a fornire informazioni chiare sul disturbo e strategie utili che conservano gli stessi obiettivi caratteristici del programma formativo con i genitori.  Mediante questi accorgimenti gli insegnanti, in un’ottica di comprensione delle difficoltà dell’alunno, possono ridurre la gravità delle manifestazioni dell’ADHD.

L’intervento si articola in 3 incontri a cadenza settimanale di 3 ore ciascuno. Il numero dei partecipanti è  stabilito in circa 15/20 insegnanti per gruppo

 CHILD TRAINING

 

L’intervento con il bambino ha lo scopo di rafforzare le capacità di autoregolazione e di controllo nella soluzione di problemi teorici (es. attività scolastiche) e nei rapporti con gli altri.

Il trattamento di tipo cognitivo-comportamentale prevede, oltre la gestione delle contingenze (rinforzi e conseguenze negative), l’insegnamento di varie tecniche  che gli permettano di acquisire un dialogo interno che lo guidi alla soluzione  delle situazioni problematiche e ad autosservare il proprio comportamento e le proprie emozioni al fine di aiutarlo a generare risposte alternative adeguate al contesto e in grado di sostituire gli atteggiamenti impulsivi e aggressivi.

Il bambino viene coinvolto attivamente nel processo di cambiamento mediante l’uso di giochi e schede divertenti, alternati ad attività di tipo scolastico, durante i quali vengono insegnate le tecniche sopra descritte che favoriscono inoltre il miglioramento dell’autostima.

Il corso individuale si articola in 16 incontri a cadenza settimanale di 1 ora ciascuno.

  CHE COSA E’ L’ADHD

Il Disturbo da Deficit Attentivo con Iperattività (ADHD acronimo per l’inglese Attention Deficit Hyperactivity Disorder) è una delle patologie psichiatriche più importanti e frequenti ad esordio in età evolutiva. In Europa , ed in Italia in particolare, l’utilizzo di differenti criteri di classificazione dei disturbi psichici fa sì che questo disturbo venga raramente diagnosticato e ancora più raramente trattato in maniera efficace. Il disturbo può essere osservato con differenti manifestazioni cliniche dall’età prescolare all’età adulta, coinvolge e può compromettere numerose aree dello sviluppo e del funzionamento sociale del bambino, predisponendolo ad altra patologia psichiatrica e/o disagio sociale nelle successive età della vita. L’aspetto più importante di questa patologia è che può essere trattata con successo.

 COME SI POSSONO AIUTARE I BAMBINI CON ADHD

La terapia  per l’ADHD si basa su un approccio multimodale che combina interventi psico educativi con terapie mediche.

Il farmaco di prima scelta è il metilfenidato che determina un significativo miglioramento delle capacità attentive, dell’iperattività e dell’impulsività.

I disturbi della condotta, di apprendimento e di interazione sociale richiedono invece interventi psicosociali ambientali e psicoeducativi centrati sulla famiglia, sulla scuola e sui bambini.

Se si considera come funziona il cervello dei bambini con ADHD appare evidente come un intervento psicoeducativo razionale debba basarsi su tecniche comportamentali, cognitive e metacognitive messe in atto sia in situazione di gioco che in attività di tipo scolastico

I genitori, gli insegnanti e lo stesso bambino devono essere sempre coinvolti nella messa a punto di un programma terapeutico individualizzato sulla base delle risorse disponibili. 

ORGANIZZA I SEGUENTI CORSI:

  PARENT TRAINING

(Formazione dei genitori)

 TEACHER TRAINING

(formazione degli insegnanti)

 CHILD TRAINING

(Interventi e tecniche per il bambino)