AIDAI Onlus SEDE REGIONALE LOMBARDIA

Scarica lo Statuto (formato *.doc)

CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI

CENTRO REGIONALE LOMBARDIA EST

Via CAVE n°19 - 23133 BRESCIA

TEL.348-3940024
E-MAIL:  aidai.lombardiaest@libero.it

ARTICOLO: BAMBINI  DISATTENTI  E  IPERATTIVI

DOWNLOAD:

Atti del Corso:

Bambini disattenti e iperattivi verso un lavoro di collaborazione tra genitori, insegnanti e clinici - Sabato 13 Marzo 2004 - Bergamo (Download Formato PDF)

 

DISPENSA DI APPROFONDIMENTO: IL DEFICIT DI ATTENZIONE IPERATTIVITA’ E DISTURBI ASSOCIATI

 DOWNLOAD (formato ZIP-Word)  

A cura AIDAI SEZ. BERGAMO

CENTRO REGIONALE LOMBARDIA OVEST

E-MAIL:  aidai.lombardiaovest@libero.it

DORIA MARIA LUISA, psicologa, per la zona Lombardia est 

(Bergamo, Brescia, Cremona, Mantova, Sondrio + Verona)
Via Cave 19, 25133 Brescia, tel. 030-2010788 , cell. 348-3940024 - e-mail: madoria@tin.it


RIZZI LUCIA, insegnante, specialista comportamentale, per la zona Lombardia ovest 

(Milano, Lecco, Como, Varese, Pavia, Lodi) 
Via G. de Castilla 7, 20124 Milano, tel. 02-683136, cell. 333-8567888 - e-mail: lrizzi@tin.it

-DOWNLOAD  VERBALE RIUNIONE ORGANIZZATIVA DEL GRUPPO SCUOLA DEL 26 – 02 – 2005

*****************

 

Sabato 27 novembre 2004 alle ore 9.30  

Presso la sede del Polo Territoriale

della Neuropsichiatria Infantile di Brescia, Via Maiera n°21

Si terrà la quinta assemblea dei soci A.I.D.A.I. - Brescia

Proposta di ordine del giorno:

-         Costituzione dell’A.I.D.A.I. Lombardia

-         Finanziamenti

-         Iniziative in corso

-         Varie ed eventuali 

A conclusione dell’assemblea si terrà la riunione della Sezione Scuola per l’organizzazione delle iniziative in corso.

 

VERBALE INCONTRO GRUPPO SCUOLA DEL 26-6-04

Il gruppo scuola si è incontrato per decidere le iniziative da mettere in atto per il prossimo anno scolastico.Sono presenti tutte le componenti del gruppo (tre pedagogiste, due psicologhe e un’insegnante) di cui due di nuova acquisizione.Avviene un “ufficiale” passaggio di consegne alla responsabile del Gruppo Scuola, Dott.ssa Botturi, dei compiti che riguardano l’organizzazione dei corsi alle scuole, compiti che fino a questo momento venivano espletati dalla Dott.ssa Doria.Per quel che riguarda le proposte da fare alle scuole si decide quanto segue: 

-    Mantenimento, con lo stesso programma, dei corsi già proposti che hanno avuto più richieste (i corsi da 3 e 5 incontri sul tema “Disturbi dell’attenzione, iperattività, problemi comportamentali” e il corso per genitori).

-    Eliminazione del corso sull’attenzione, che non sembra aver avuto successo.

-    Aggiunta, per gli insegnanti delle scuole che hanno già seguito un corso, di un percorso di secondo livello, consistente in un pacchetto di quattro incontri annuali (o più secondo le richieste) di supervisione agli insegnanti per la gestione di casi singoli o di singole classi.

Dalla discussione nasce anche la proposta di organizzare alcuni incontri gratuiti in scuole della città e provincia, durante i quale verrebbero presentate le iniziative promosse dalla nostra organizzazione, magari cercando la collaborazione e partecipazione delle Neuropsichiatrie locali. Di questo parleremo più diffusamente durante il prossimo incontro, agli inizi di settembre.

L’incontro è anche l’occasione per fare un po’ di conti, visto che ci stiamo, per il momento, autofinanziando.Corsi  effettuati quest’anno nelle seguenti scuole (importi al netto della R.A. e contributi previdenziali) 

-    Direzione Didattica 2° Circolo Desenzano : corso di 3 incontri per complessive 9 ore: € 534 (Dott.ssa Doria); corso di 4 incontri per genitori per complessive 8 ore: € 437 (Dott.ssa Achille)

-    Direzione Didattica di Darfo Boario Terme: corso di 5 incontri per complessive 18 ore (9 per la Dott.ssa Doria e 9 per la Dott.ssa Bondì): € 504x2= € 1.008.

-   Direzione Didattica 1° Circolo Brescia: corso di 3 incontri per complessive 6 ore (Dott.ssa Doria): € 328 

Per ciò che riguarda il corso centralizzato, non facciamo nessun calcolo perché gli importi ricevuti sono stati inviati alla sede centrale che provvederà poi a pagarci, trattenendo una parte.Quindi in totale abbiamo ricevuto € 2.307 dei quali il 10% dovrebbe andare all’AIDAI, quindi € 230,70. Lo scorso anno erano avanzati € 79,85, quindi in totale sono: € 310,55. Spese sostenute per pubblicità: una cartuccia d’inchiostro per stampante: € 55; buste e francobolli € 90; cancelleria varia (floppy, cartellette, blocchetto ricevute) € 20; Totale € 165.La differenza fa € 145,55, che potrebbe rappresentare un piccolo fondo per l’organizzazione dei corsi del prossimo anno.  Chiediamo quindi all’AIDAI di tenerci questa somma che per l’organizzazione dei corsi del prossimo anno. 

VERBALE ASSEMBLEA DEI SOCI 19-6-04 

Ordine del giorno:

-          Discussione nuovo statuto

-          Finanziamenti

-          Iniziative svolte

-          Progetti futuri

-          Varie ed eventuali

Presenti: oltre alla responsabile regionale Doria M. Luisa e la rappresentante del Comitato Scuola, Botturi Erminia, sono presenti solo tre persone: una pedagogista, una psicologa e un’insegnante. Siamo contente che sia presente questa insegnante, che è una nuova acquisizione del gruppo, ma ci dispiace per l’assenza dei genitori e dei membri del gruppo “Bambino ADHD” della N.P.I. di Brescia. Ce ne facciamo comunque una ragione: la data di convocazione non era certo delle migliori, visto che molte persone sono già in ferie. Per quanto sia stata una discussione tra pochi, c’è stata grande intensità di partecipazione.

 -   Discussione nuovo statuto

E’ stato fatto un resoconto della assemblea nazionale di Firenze del 19/4  e ci si è soffermati su alcuni punti dello statuto:

-    Con questo statuto l’AIDAI si qualifica, ancora più chiaramente di quanto non fosse prima, come una organizzazione costituita prevalentemente da tecnici e dove i genitori hanno soprattutto la funzione di fruitori di  servizi che la nostra associazione dovrebbe essere sempre più in grado di fornire; il fatto che nessun genitore oggi sia venuto all’assemblea un po’ ce lo conferma. I genitori che nel passato avevano partecipato alle nostre assemblee si erano sentiti sempre un po’ intimiditi dal fatto che la maggioranza dei partecipanti fosse costituita da operatori. Ciò non toglie che riteniamo comunque preziosa la partecipazione dei genitori, proprio per non perdere di vista quali sono i bisogni reali della nostra potenziale “utenza”.

-    Ci sembra importante che lo statuto abbia disciplinato le modalità di entrata nell’AIDAI (un anno di impegno attivo, dimostrando di condividere pienamente gli scopi dell’associazione): si sono recentemente inserite nel gruppo due socie (una pedagogista e un’insegnante) con l’intenzione di un impegno attivo e questa indicazione precisa sembra molto utile proprio per offrire ai nuovi arrivati una chiara modalità di accoglienza. Oggi avrebbe dovuto partecipare all’assemblea anche una psicologa di Varese che ha chiesto al Comitato Direttivo di poter entrare a far parte dell’associazione: non è riuscita a partecipare, giustificando la sua assenza per motivi inderogabili. Ci sarà un contatto a settembre per la partecipazione a prossime iniziative.

-    Finanziamenti

Siamo in attesa della approvazione definitiva dello statuto, perciò anche quest’anno non avremo la possibilità di accedere ai bandi per la richiesta di finanziamenti pubblici. Funzioneremo ancora tramite autofinanziamento, come abbiamo fatto finora, anche se questo significa che non siamo in grado di ampliare molto le nostre iniziative.

-    Iniziative svolte

-    Corsi nelle scuole: sono stati svolti 5 corsi promossi dall’AIDAI nelle seguenti scuole:

-  Rivoltella (2 corsi paralleli, uno per insegnanti e uno per i genitori)

-  Brescia 1° Circolo

-  Darfo Boario 2° Circolo

-  Corso centralizzato presso la Scuola El. “Raffaello”, Brescia

Inoltre il “Gruppo Bambino ADHD” della N.P.I. ha continuato il suo lavoro di formazione per gli insegnanti di Scuola Materna, con la partecipazione della nostra responsabile di Milano, Lucia Rizzi.

-    Gruppo Clinici: il 15-5 si è riunito il gruppo dei clinici con lo scopo di impostare un lavoro di autoformazione e discussione sugli strumenti di diagnosi. Per il momento abbiamo pensato di studiare soprattutto l’aspetto dell’approfondimento anamnestico, per la valutazione del pregresso. Abbiamo quindi deciso di analizzare soprattutto l’area 0-3 anni e durante l’estate ognuno di noi farà letture individuali sui temi dell’attaccamento e dei disturbi della regolazione. Lucia Rizzi, che non ha potuto partecipare all’assemblea perché è in vacanza negli U.S.A. (beata lei!) ha promesso di farci avere materiale utile, chiedendolo direttamente al prof. Swanson. Riprenderemo un lavoro più sistematico da settembre, fissando precisi momenti di incontro e discussione e sperando di coinvolgere anche altre sedi. Sarebbe bello andare alla definizione di un nostro protocollo diagnostico, scaturito da una discussione al nostro interno.

-   Gruppo Scuola: la Dott.ssa Botturi sta partecipando alla stesura dell’opuscolo per insegnanti a cura del Comitato Scuola Nazionale, speriamo di prossima pubblicazione.

-   Progetti futuri: Le nostre iniziative per i prossimi mesi riguarderanno i seguenti punti:

-    Corsi alle scuole: pensiamo di proporre come di consuetudine le nostre proposte di corsi alle scuole, con qualche rinnovamento del programma. Di questo dovremmo discutere in specifico durante il prossimo incontro del Gruppo Scuola, che abbiamo programmato per sabato prossimo, 26/6

-    Incontri di autoformazione dei clinici, secondo le modalità definite durante l’ultimo incontro

-    Parent training in collaborazione con la N.P.I. di Brescia, tenuto dalla Dott.ssa Doria nel periodo settembre-dicembre 2004, a cui dovrebbero partecipare genitori di bambini con diagnosi di ADHD o disturbi di tipo comportamentale provenienti da città e provincia.

-    Collaborazione al Newsletter: c’è la promessa formale della Dott.ssa Doria di scrivere un articolo sul prossimo Newsletter relativo all’esperienza di corsi nelle scuole. Anche la Dott.ssa Botturi ha solennemente promesso di scrivere un “pezzo” sulla sua esperienza di intervento con bambini iperattivi nella scuola in cui lavora come pedagogista (questo però sul Newsletter successivo).

Prossima assemblea prima della fine dell’anno.

* * * * * * * * * * * * * * * ** * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Il CENTRO REGIONALE LOMBARDIA, in collaborazione con il Servizio Territoriale della Neuropsichiatria Infantile di Brescia e l'Ospedale S. Paolo di Milano, ha attivato alcuni servizi locali che comprendono corsi di formazione per genitori e insegnanti. 
Per informazioni si invita a fare riferimento al sito Internet: www.aidai.org oppure a rivolgersi direttamente alle responsabili regionali:


* DORIA MARIA LUISA, psicologa, per la zona Lombardia est (Bergamo, Brescia, Cremona, Mantova, Sondrio + Verona)
Via Cave 19, 25133 Brescia, tel. 030-2010788 , cell. 348-3940024 - e-mail: madoria@tin.it
* RIZZI LUCIA, insegnante, specialista comportamentale, per la zona Lombardia ovest (Milano, Lecco, Como, Varese, Pavia, Lodi) 
Via G. de Castilla 7, 20124 Milano, tel. 02-683136, cell. 333-8567888 - e-mail: lrizzi@tin.it

In stretta collaborazione con la sede locale AIDAI si è costituito presso il Polo Territoriale della Neuropsichiatria Infantile dell'Ospedale Civile di Brescia (responsabile dott.ssa A. Tiberti), Via Maiera 21, il "Gruppo Bambino ADHD" formato da neuropsichiatri infantili (Effedri Paola, Chimini Laura, Suardi Valeria) e da psicomotricisti (Caletti Alfonso, Lani Elena, Tortelli M. Grazia). Tale gruppo di specialisti si propone come servizio di consulenza per problemi di disattenzione e iperattività sia relativamente a casi in carico al neuropsichiatra del territorio di competenza o allo psicologo di riferimento, sia relativamente a situazioni di disagio segnalate dalla scuola.
Per contattare il gruppo, ed avere quindi informazioni sulle modalità di accesso al servizio, si prega di rivolgersi al seguente numero telefonico: 030-37044-33/32/25 nella giornata di lunedì dalle ore 10.15 alle ore 12.30.

CORSI DI PARENT TRAINING

Il Centro Regionale Lombardia intende attivare, per l'anno 2003, due corsi di Parent training che si terranno rispettivamente a Brescia e a Milano a cura delle due responsabili di zona.

Obiettivi dei corsi:
- dare informazioni corrette sul Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività e sui programmi di aiuto per il bambino
- proporre e discutere comportamenti e modi di pensare orientati alla comprensione delle difficoltà del bambino e al cambiamento
- fornire indicazioni e strategie di gestione del comportamento di bambini con DDAI

Durata: 8 incontri di due ore ciascuno

Iscrizioni: Il numero dei partecipanti è compreso tra 10 e 16 persone; si consiglia la partecipazione di entrambi i genitori. Qualora venga data la disponibilità, è necessario versare €50 a titolo di caparra. 

Quota di iscrizione: € 300.00 a coppia per l'intero corso di 16 ore

Informazioni circa le modalità di pagamento e per raggiungere le sedi saranno direttamente fornite nel momento in cui viene segnalata la disponibilità a partecipare.


CORSO 1

Sede: Brescia, presso i locali della sede territoriale della Neuropsichiatria Infantile, Via Maiera, 21
Docente: Dott.ssa Doria M. Luisa, psicologa - Tel 030-2010788 - e-mail: madoria@tin.it
Il corso si svolgerà il sabato mattina dalle ore 10 alle ore 12 per un totale di otto incontri, alle date sotto indicate e con il seguente programma:
- Introduzione: informazioni sul training e sul Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività
- Preparazione dei genitori al cambiamento: discussione su atteggiamenti, credenze e comportamenti genitoriali
- La complessità del problema: interazione tra caratteristiche del bambino, scelte educative e situazioni
- Scelte educative che favoriscono l'autoregolazione: le regole, l'uso del rinforzo
- Individuare i comportamenti negativi del bambino e come porvi rimedio
-Ampliare il proprio bagaglio di strategie
- Agire d'anticipo rispetto al problema e con un piano in testa: il genitore come modello di abile solutore di problemi
- Bilancio del lavoro svolto

CORSO 2
Sede: Milano presso l'aula Infermieri dell'Ospedale San Paolo di Milano
Docente: Lucia Rizzi, insegnante elementare, specialista gestione comportamentale (Dr.Swanson - California) Milano ore serali 02 683136 - e-mail: lrizzi@tin.it

Al sabato mattina dalle ore 10.00 alle ore 12.00 nelle stesse date e sugli stessi argomenti del corso svolto a Brescia 

PROPOSTA DI CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI

Il Centro Regionale della Lombardia propone alle scuole corsi di formazione e aggiornamento per offrire agli insegnanti un aiuto concreto nella gestione quotidiana dei problemi derivanti dalla presenza in classe di bambini con difficoltà attentive, iperattività e difficoltà comportamentali.
I corsi si svolgono su richiesta scritta del dirigente scolastico, contattando le responsabili regionali.
Il compenso all'associazione è di € 70 all'ora, più rimborso spese di viaggio e materiale. Il compenso va direttamente corrisposto alla docente che terrà il corso.

CORSO 1

DURATA COMPLESSIVA: 9 ORE
Docente: Dott.ssa Doria M. Luisa, psicologa

1° Lezione: Introduzione teorica
- cos'è il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività (DDAI)
- classificazione, epidemiologia, disturbi associati, aspetti evolutivi e prognostici
- gli strumenti a disposizione degli insegnanti per segnalare i soggetti a rischio

2° Lezione: Osservazione e analisi funzionale dei comportamenti problema
- come si conduce un'osservazione
- esemplificazioni pratiche

3° Lezione: Strategie comportamentali 
- antecedenti e conseguenze
- i sistemi di rinforzo
- tocken economy
- il costo della risposta

Il Corso di base offre agli insegnanti strumenti concreti e strategie di intervento da utilizzare in classe e può essere utilmente seguito da incontri di supervisione su casi singoli.
La durata del corso può essere concordata secondo le esigenze della singola scuola. 


CORSO 2

DURATA COMPLESSIVA : 20 ore
Docente : Lucia Rizzi,insegnante bilingue, specialista ADHD e problemi comportamentali, formata in California (U.S.A.) alla scuola del Prof. Swanson.

CONTENUTI:

* Che cosa si intende per sindrome da deficit attentivo:le caratteristiche cliniche fondamentali.
* Alcune attenzioni per il riconoscimento della sindrome, suo rapporto con i disturbi di comportamento.
* Una prima diagnosi della classe per quanto riguarda l'attenzione ed il comportamento riferito all'apprendimento ed alla relazione insegnante - alunno.
* Sistemazione della classe e regole comportamentali : definizione e pratica messa in atto.
* Lo spazio per i momenti di "educazione sociale"
* La soluzione dei problemi
* Strategie di istruzione: 
supporti visivi
stile della lezione
valori d'interesse del curriculum
* Compiti a casa
* Collaborazione efficace tra insegnanti e genitori
Vantaggi e precauzioni nell'uso del rapporto giornaliero
* Alcuni strumenti di rilevazione utili agli insegnanti:
Interrogazioni - Compiti e test in classe
* Alcune considerazioni sul metodo.

Delle 20 ore complessive 12 si intendono di lezioni in aula e le restanti attuabili in momenti di monitoraggio e tecniche di "social skills" facilmente inseribili nel percorso giornaliero (direttamente in classe)
Il corso può anche essere svolto in un fine settimana (venerdì pomeriggio - sabato - domenica ). In ogni caso i tempi possono essere stabiliti insieme secondo le necessità locali. 
Per una prima conoscenza delle problematiche si rimanda al sito www.attenzione-adhd.it


PROPOSTA DI CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI E GENITORI


L'A.I.D.A.I. propone alle scuole della provincia di Brescia corsi di formazione e aggiornamento per offrire agli insegnanti e ai genitori un aiuto concreto nella gestione quotidiana dei problemi derivanti dalla presenza di bambini con difficoltà attentive, iperattività e problemi comportamentali.

Si propongono due tipologie di corsi (programmi illustrati alle pagine seguenti):

- Corsi centralizzati, con accesso individuale da parte degli insegnanti interessati
- Corsi rivolti alle singole scuole, da svolgersi presso le sedi scolastiche che ne fanno richiesta

E' stata inoltrata richiesta di accreditamento presso il MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE.


CORSI CENTRALIZZATI

Questa iniziativa è rivolta a tutte le scuole elementari e medie della provincia di Brescia e propone una modalità di partecipazione in rete già sperimentata in altri contesti.
All'interno delle varie realtà scolastiche capita frequentemente che singoli insegnanti siano interessati ad approfondire alcune tematiche, ma che poi a livello organizzativo risulti oneroso organizzare corsi all'interno della scuola per un numero esiguo di partecipanti. La nostra proposta ha lo scopo di venire incontro a tali esigenze, considerando anche che, sulla base della nostra esperienza, alcune scuole sono disposte a rimborsare ai singoli insegnanti la quota di iscrizione al corso, attingendo a fondi interni. 
Naturalmente l'iscrizione è aperta a tutti gli insegnanti che vorranno partecipare a titolo personale.

PROGRAMMA:
DISTURBI DELL'ATTENZIONE, IPERATTIVITA', PROBLEMI COMPORTAMENTALI

1° Lezione: Introduzione teorica
- cos'è il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività (DDAI)
- classificazione, epidemiologia, disturbi associati, aspetti evolutivi e prognostici
- gli strumenti a disposizione degli insegnanti per segnalare i soggetti a rischio

2° Lezione: Osservazione e analisi funzionale dei comportamenti problema
- come si conduce un'osservazione
- analisi funzionale del comportamento
- esemplificazioni pratiche

3° Lezione: Strategie comportamentali: interventi basati sugli antecedenti
- organizzazione ottimale della classe
- strutturazione dell'ambiente per prevenire l'insorgere dei problemi 
- modalità di insegnamento efficaci

4° Lezione: Strategie comportamentali: interventi basati sulle conseguenze
- uso strategico del rinforzo
- costo della risposta
- i contratti comportamentali

5° Lezione: discussione casi 
- lavoro nel piccolo gruppo, con la partecipazione di tutti i docenti del corso

SEDI: i corsi si terranno in due sedi: Brescia città e Rovato (presso edifici scolastici statali)

COSTI: quota di iscrizione per ogni singolo insegnante: 55 euro

DOCENTI: i docenti del corso sono specialisti dell'AIDAI, membri del Comitato Scientifico e Comitato Scuola (psicologi, pedagogisti, insegnanti), con provata esperienza nell'ambito delle difficoltà comportamentali all'interno della scuola

ATTIVAZIONE DEI CORSI: i corsi verranno attivati solo in presenza di un numero minimo di 30 adesioni per ciascuno. L'inizio delle lezioni è previsto per la seconda metà di febbraio 2004 e si svolgerà nella giornata di giovedì. La cadenza degli incontri sarà quindicinale. Il programma dettagliato completo di date, orari e sedi verrà inviato direttamente a coloro che avranno dato la loro adesione.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: inviare le adesioni complete di nome, cognome, indirizzo, scuola di provenienza, indirizzo e-mail a: aidai.lombardiaest@libero.it

CORSI RIVOLTI ALLE SINGOLE SCUOLE

Questa proposta è rivolta alle singole scuole laddove l'istituto scolastico sia in grado di organizzare un corso rivolto ai propri insegnanti con sede nella scuola che ne fa richiesta.
I corsi di base offrono agli insegnanti strumenti concreti e strategie di intervento da utilizzare in classe e possono essere utilmente seguiti da incontri di supervisione su casi singoli.
A completamento dell'intervento possono essere organizzati anche corsi per genitori allo scopo di offrire anche alle famiglie, in collaborazione con la scuola, un aiuto concreto riguardo a strategie di intervento psico-educativo.
E' anche possibile accordarsi per corsi di durata inferiore o superiore a quelli proposti, oppure con programmi indicati direttamente dalla scuola in relazione alle proprie esigenze interne.

CORSO N° 1: IL BAMBINO IPERATTIVO IN CLASSE
DOCENTE: dott.ssa Doria M.Luisa, psicologa
DURATA: ogni lezione avrà la durata di tre ore; numero complessivo di ore: 12

1° Lezione: Introduzione teorica
- cos'è il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività (DDAI)
- classificazione, epidemiologia, disturbi associati, aspetti evolutivi e prognostici
- gli strumenti a disposizione degli insegnanti per segnalare i soggetti a rischio

2° Lezione: Osservazione e analisi funzionale dei comportamenti problema
- come si conduce un'osservazione
- analisi funzionale del comportamento
- esemplificazioni pratiche

3° Lezione: Strategie comportamentali: interventi basati sugli antecedenti
- organizzazione ottimale della classe
- strutturazione dell'ambiente per prevenire l'insorgere dei problemi 
- modalità di insegnamento efficaci

4° Lezione: Strategie comportamentali: interventi basati sulle conseguenze
- uso strategico del rinforzo
- costo della risposta
- i contratti comportamentali


CORSO N° 2: COME MIGLIORARE L'ATTENZIONE DELLA CLASSE

DOCENTE: dott.ssa Bondì Elena, psicologa
DURATA: ogni lezione avrà la durata di tre ore; numero complessivo di ore: 9

1° Lezione: Che cos'è l'attenzione
- tipi diversi di attenzione
- aspetti evolutivi dell'attenzione
- attenzione e apprendimento scolastico

2° Lezione: La valutazione dell'attenzione
- strumenti di osservazione
- segnali di distrazione

3° Lezione: Intervento nella classe
- insegnamento di strategie
- attenzione e metacognizione
- discussione di situazioni concrete e proposte di intervento

CORSO N° 3: CORSO PER GENITORI
DOCENTE: dott.ssa Achille Margherita, pedagogista
DURATA: ogni incontro avrà la durata di due ore ciascuno, da tenersi in orario pomeridiano e/o serale: numero complessivo di ore: 8

Primo incontro:
I bisogni irrinunciabili dei bambini : ciò di cui un bambino ha bisogno per crescere ed imparare

Secondo incontro:
Il comportamento dei bambini come comunicazione

Terzo incontro:
Il bambino iperattivo: problematiche specifiche di crescita

Quarto incontro:
Scelte educative che favoriscono l'autoregolazione del bambino


COSTI: 70 euro orarie (esenti I.V.A.) + eventuali spese di viaggio
SEDE DEI CORSI: presso la scuola richiedente

Per richieste si prega di riferirsi alla referente regionale AIDAI: 
DORIA MARIA LUISA, tel. 348-3940024 (il mattino), preferibilmente tramite posta elettronica: e-mail: aidai.lombardiaest@libero.it


Per l'A.I.D.A.I.
Regione Lombardia - est
Dott.ssa Doria M. Luisa

VERBALE ASSEMBLEA dei soci di Brescia - 28 febbraio 2004


Oltre alla responsabile regionale, sono presenti sei soci (una neuropsichiatra, una psicomotricista, due genitori, una psicologa e una psicopedagogista).

ORDINE DEL GIORNO:

* Verifica iniziative prospettate durante la scorsa assemblea
* Prospettive future


VERIFICA DEL LAVORO SVOLTO DAI GRUPPI CHE SI SONO COSTITUITI DURANTE IL PRECEDENTE INCONTRO



- GRUPPO GENITORI E PROBLEMA FINANZIAMENTO

La sig.ra Pezzotti Giuliana (responsabile del gruppo genitori) si è data molto da fare per cercare di capire come si accede ai finanziamenti e ha raccolto molte informazioni utili.
Per l'accesso ai finanziamenti è indispensabile tuttavia attendere la modificazione dello statuto nazionale. Per il momento, dunque, bisogna avere un po' di pazienza.
Le informazioni raccolte saranno comunque preziose per il futuro.

- GRUPPO SCUOLA

La dott.ssa Botturi (responsabile del gruppo scuola) illustra la sua partecipazione alla compilazione dell'opuscolo diretto agli insegnanti, la cui organizzazione è affidata al Comitato Scuola Nazionale.

Per ciò che riguarda i corsi rivolti a insegnanti e genitori si registra:
- l'avvenuto svolgimento di due corsi paralleli (insegnanti e genitori) presso la Scuola Elementare di Rivoltella (con un buon gradimento);
- l'inizio nei prossimi giorni a Brescia di un corso centralizzato, diretto a insegnanti di scuola elementare;
- corsi in programma per i prossimi mesi: 
- maggio: Scuola Elementare "Ugolini" di Brescia
- giugno: Istituto Comprensivo di Darfo
- settembre: Istituto Comprensivo di Ponte di Legno

Il gruppo è stato inoltre contattato dal CTRH di Gardone V.T., interessato a conoscere in dettaglio le nostre iniziative e a pubblicizzarle nelle scuole. 
Questi contatti sono senz'altro molto utili a migliorare la visibilità dell'associazione sul territorio della provincia.

Viene espresso inoltre un certo dispiacere per non aver potuto, per ragioni logistiche, partecipare all'incontro di Pistoia. E' infatti molto importante un collegamento con altre realtà regionali per uniformare le modalità di azione sul territorio nazionale. Viene comunque molto apprezzato lo sforzo che Gianluca Perticone fa per mantenere i contatti tra le varie zone e organizzare le iniziative.


- GRUPPO CLINICI

Il gruppo dei clinici è quello che in questo momento ha prodotto meno.
Si esprime un po' di delusione riguardo a tutte le proposte che erano state fatte in sede nazionale e che si sono arenate (aggiornamento con Masi, ricerca di Benso).

E' mancata la discussione a livello nazionale sulla possibilità di costruire un nostro strumento di indagine per l'identificazione precoce dell'ADHD. Ora che il questionario IPPDAI di Cornoldi è stato validato, ci chiediamo se ha senso continuare a distribuire nelle scuole materne il questionario di Marzocchi, che è molto simile al primo. 

Il "Gruppo Bambino ADHD" della N.P.I. ha comunque continuato a lavorare. 
La responsabile del gruppo, dott.ssa Paola Effedri, ci parla delle difficoltà relative alla introduzione del metilfenidato. Sembra esserci stato uno sblocco solo in questi ultimi giorni. 
Il gruppo mantiene un contatto attivo con il Servizio di N.P.I di Cremona e con il Fatebenefratelli di Milano, che sarebbero i centri della Lombardia interessati a partire insieme (appoggiandosi quindi a vicenda) nella sperimentazione farmacologica. Si attende anche l'arrivo del nuovo farmaco, l'atomoxetina, che sembra presentare meno effetti collaterali del metilfenidato.
La N.P.I. ha in programma di organizzare una giornata di informazione sul farmaco diretta ai pediatri e agli operatori sanitari. Quella sarà anche un'occasione per presentare pubblicamente l'attività del gruppo e quella dell'associazione.
Presso la N.P.I. si è costituito un gruppo di studio sulla psicopatologia della fascia di età 0-3 anni: sarebbe molto interessante poter collaborare con loro per andare ad individuare con più precisione gli indicatori di rischio per l'ADHD. Vedremo cosa si può fare.

Partecipazione alla giornata di formazione di Bergamo: sono state distribuite in giro per le scuole e nella sede della N.P.I. le locandine che ci sono state inviate. Dovrebbe esserci una buona partecipazione del gruppo di Brescia.


PROSPETTIVE FUTURE

Il Gruppo Scuola e Il Gruppo Clinici si sono dati alcune scadenze per l'organizzazione di alcune iniziative prima dell'estate.

Il Gruppo Clinici si riunirà tra un mese per avviare una discussione al nostro interno sugli strumenti di diagnosi. Potrebbe essere uno stimolo per iniziare un approfondimento anche in sede nazionale.

Il Gruppo Scuola decide di ritrovarsi alla fine di maggio, per progettare iniziative che possano aumentare la nostra visibilità, non solo nelle scuole, ma anche tra il pubblico in generale e tra gli operatori sanitari. 
Un'idea sarebbe quella di organizzare, in scuole della provincia variamente dislocate, conferenze gratuite aperte al pubblico, con lo scopo, oltre che di dare informazioni sull'ADHD, di presentare le attività dell'associazione. 


RIFLESSIONI SULLA STRUTTURA DELL'AIDAI

In previsione del rinnovo dello statuto e accettando le sollecitazioni del nostro Presidente, abbiamo fatto qualche riflessione su come vorremmo l'AIDAI. Ci siamo fermati soprattutto sui seguenti punti:

- organizzazione precisa dei compiti dei vari organismi, in modo che gli impegni presi vengano assolti secondo precise scadenze;
- necessità che l'associazione si faccia carico dell'importante progetto di formare gli operatori e che quindi si proponga come organismo di formazione continua

Le riflessioni più sentite sono quelle della nostra responsabile dei genitori, sig.ra Giuliana, che ha prodotto degli appunti personali (già divulgati), che sono stai molto apprezzati.
Prossima assemblea prevista intorno a giugno.
Responsabile sezione Lombardia est
Dott.ssa Doria M. Luisa